Il Manipolatore – Ultimo Capitolo

image_pdfimage_print

Epilogo 8 Mesi dopo

Mi piace Siracusa. L'estate è quasi al suo epilogo, ma qui le temperature sono ancora alte. Se passate da queste parti vi consiglio vivamente una bella cena a Ortigia: di notte è uno spettacolo. Oggi sono stato al Parco archeologico della Neapolis. Su tutto ho apprezzato l'orecchio di Dionisio e ovviamente il teatro Greco. Forse dovrebbe essere tenuto meglio per attirare un maggior numero di turisti, comunque sia, visitarla ne vale la pena. Forse l'alta stagione è terminata, per cui non c'erano moltissime persone, ma probabilmente è stata una fortuna perché in questo modo ho potuto assaporarmi le cose senza il caotico chiacchiericcio delle persone. Odio il caos. Il mio repentino allontanamento dalla mia vecchia casa all'inizio mi ha creato qualche problema. Dovermi di nuovo creare un'identità, senza preparazione, non è semplice. Per fortuna ho sempre delle vie di fuga che mi consentono ogni volta di ripartire senza grosse ripercussioni. In questa occasione però non è stato facile. Per esempio: odio avere la faccia piena di peli per più di un giorno, tuttavia sono stato costretto a farmi crescere la barba e indossare una parrucca. Ho cambiato lenti e adesso i miei occhi sono castani. Non che questo look mi dispiaccia, però avere questa pelliccia sul viso proprio nel periodo estivo mi mal dispone verso il prossimo. La mia comunque è stata una scelta forzata: ho dovuto optare per un profilo anonimo, senza attirare troppo l'attenzione. Un mese fa c'è stata la svolta. Ho avuto l'opportunità di rinascere di nuovo, per l'ennesima volta. Questa è una cosa che diventa sempre più difficile. Devo cercarmi un lavoro, ma a quello ci penserò quando tornerò da questa vacanza. No! Non mi sono trasferito in Sicilia. Credo sia una delle regioni più belle d'Italia, ma la mia opportunità si è verificata da tutt'altra parte. Dove? Beh, non credo sia importante. Oggi ho fatto la conoscenza di una coppia. Anche loro sono in vacanza qui a Siracusa. Mi hanno avvicinato loro chiedendomi dove potessero fare i biglietti per l'ingresso. In effetti non è così intuitivo. Successivamente li ho ritrovati durante la visita al teatro Greco. Hanno richiamato la mia attenzione e chiesto di fargli una foto mentre sedevano all'interno di una delle piccole grotte sopra la scalinata. Io non mi sono tirato indietro. Una bella coppia. Lui mi ha raccontato che quella vacanza non era nei piani, ma durante gli ultimi mesi hanno avuto dei problemi e finalmente sembravano aver ritrovato un po' di serenità. Non ho voluto sapere i dettagli anche perché non ne avevo la necessità. Lui è un uomo molto innamorato della moglie... Certe cose io le vedo. Lei invece... Non so, aveva sempre gli occhi tristi e spesso guardava per terra. Però... Alla fine della giornata, ci siamo ritrovati di nuovo. Avevamo praticamente parcheggiato uno di fianco all'altro. Quando si dice il caso... Prima di partire mi ha detto: “Buona serata. Magari ci ritroviamo da qualche altra parte” regalandomi un sorriso raggiante. Lei invece non ha detto niente. Ma era comprensibile. Io avrei voluto dire tante cose, ma invece ho solo detto “Buona serata anche a voi.” Sì... ci saremmo ritrovati prima o poi. Senza ombra di dubbio. Mi ha fatto davvero piacere rivederti... A presto Rossella!

FINE

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *