L’Autore – Fabio Girelli

image_pdfimage_print
v0g5d2F"Io non ho mai odiato nessuno. Nemmeno mia madre. Tante persone normali l’avrebbero fatto, al posto mio. Io no. Ma io non sono una persona normale." E fin da subito capisci che stai iniziando a leggere  qualcosa di inquietante. E il romanzo non tradisce le attese. La trama: Levin Alfieri è il medico legale incaricato di eseguire l'autopsia su Alberto Garlanda, la Iena, l'uomo che ha sconvolto il mondo con la sua ferocia, il cannibale che contattava le sue vittime attraverso il web per poi convincerle a sottomettersi ai suoi perversi appetiti. Il suo cadavere è disteso sul tavolo dell'obitorio. Levin Alfieri esita solo un istante, poi inizia il suo lavoro. Proprio durante l'autopsia un ritrovamento farà scattare una convulsa corsa contro il tempo, una macabra caccia al tesoro lungo una scia di sangue che sembra far ripercorre la trama di Anna Karenina, il grande romanzo russo a cui Levin e i suoi due fratelli, Stepan e Vronskij, devono il proprio nome. Un romanzo ben scritto che con semplicità vi scivolerà via senza accorgervi del tempo che passa, rapiti da ansia, paura,  tensione e colpi di scena che non mancheranno. E' un thriller, quindi non posso svelarvi niente di ciò che è narrato, vi toglierei il piacere e la suspence. Voglio però confidarvi un particolare che mi è piaciuto molto. A metà libro, pensi che la storia tutto sommato sia conclusa (anche se sai benissimo non essere così perchè appunto, hai ancora metà libro da leggere). Ricordo di essermi posto la domanda: e ora? Beh, vi assicuro che non c'è una pausa. C'è in alcuni frangenti la tipica calma che preannuncia una tempesta. Ma non avrete tregua. Tutto il romanzo è una continua attesa, paura che possa accadere qualcosa di terribile.. E tutto quello che pensi, inevitabilmente accadrà. Fino alla rivelazione di chi si cela dietro "L'Autore". In un finale inaspettato quanto crudele. Vi consiglio di leggere questo romanzo, non rimarrete delusi. Logo_editoriale
 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *