Tacchi & Taccheggi – Desy Icardi

image_pdfimage_print
tacchietaccheggiChe Desy Icardi sia un'autrice di teatro e cabarettista lo si evince dal contenuto stesso di questo testo, che per l'appunto, prima di essere trasformato in libro, è stato messo in scena in teatro, la cui regia è stata curata dalla stessa autrice. Non è semplice far ridere, e ritengo che sia ancora più difficile farlo attraverso la carta stampata, a cui mancano i gesti, le espressioni del viso, che spesso da sole sono sufficienti per generare ilarità. A Desy riesce benissimo. Tacchi e taccheggi è un libro ironico, divertente in cui l’incontro/scontro di due donne profondamente diverse tra loro genera una serie di gag esilaranti. L'autrice riesce ad accompagnare l’immaginazione del lettore: descrive le due protagoniste con parole leggere; pennellate colorate che riescono a prenderti per mano, e ti guidano fino ad arrivare a mettere a nudo le debolezze delle due donne. Il romanzo ruota attorno ad un furto ad opera delle due protagoniste, (Lydia e Barbara) ma il taccheggio è solo un espediente a cui entrambe, chi per bisogno, chi per la voglia di trasgredire, si rifugiano per colmare la loro solitudine. Il loro incontro avviene al supermercato quando, fermate a causa del taccheggio, vi restano chiuse dentro. La forzata convivenza le spinge a raccontarsi. Affiorano debolezze, vulnerabilità e, tra pianti e risate, in un crescendo incalzante di battute, le due donne, da sconosciute si ritrovano ad essere “amiche”, “complici possibili di ipotetici raggiri”. Si rivelano essere due donne diverse per estrazione sociale, cultura, lavoro ed età, ma che insieme rappresentano, una per l’altra, un'ancora di salvezza. E' un libro che consiglio, perché oltre a mettere di buon umore, Desy racconta un universo femminile vero, molto più comune di quanto si possa pensare, e lo fa conducendoci fino alla fine del libro in un soffio, con una scrittura leggera, scorrevole, divertente ed incalzante. E la parola fine, ti lascia un sorriso sulle labbra.
 
 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *